Snowden, Nsa e Israele

http://www.technotizie.net/wp-content/uploads/2013/07/Snowden-Confirms-Stuxnet-Malware-developed-by-NSA-and-Israel-Together.jpg

Le informazioni rivelate da Snowden hanno portato ad una preoccupazione a livello mondiale, da parte dei cittadini, sugli abusi compiuti sulla loro privacy da parte degli organismi di intelligence.

Ancora più interessati sono le reazioni delle stesse agenzie di intelligence che considerano inestimabili le perdite nelle loro future capacità di raccogliere informazioni mediante l’utilizzo di tecnologie segrete, fino ad oggi sconosciute.

Una seconda rivelazione fatta da Snowden, molto più importante delle altre da lui raccontate, è stata ampiamente ignorata dalle agenzie di Intelligence americane, dal Congresso degli Stati Uniti e dall’attuale amministrazione americana. La rivelazione, devastante per l’intelligence USA, racconta che tutte le informazioni RAW (dati eterogenei di ogni tipo) raccolte dalla NSA vengono immediatamente e spontaneamente trasmesse alle agenzie di Intelligence Israeliane.

Naturalmente, tutti sappiamo ciò da un bel po’ di tempo e abbiamo sempre dubitato di varie organizzazioni come l’AIPAC, ADL, B’nai B’rith, SPLC e simili. Esattamente come degli agenti di spionaggio israeliani dentro l’America. Naturalmente tutte queste affermazioni saranno ora più facilmente verificabili e credibili grazie alle divulgazioni di Snowden. Tuttavia, se la gente si informasse un po’ meglio scoprirebbe che Tomas Drake, William Binney, Mark Novitsky e altri avevano comunicato le medesime notizie molto tempo prima, ma a quell’epoca nessuno raccolse la loro denuncia. (1)(2)(3)

Curiosamente nessuno della NSA, dei membri del Senato, del Comitato di intelligence e persino i  mass media non stanno raccontando queste cose, ne chiedendo l’immediata interruzione di questa condivisione di informazioni con Israele.

In un recente articolo, Gordon Duff ha chiarito come delle aziende, legittimamente in lizza per dei contratti, possano essere danneggiate dall’uso delle informazioni sottratte a loro, dagli agenti Israeliani, ed offerte ai loro concorrenti. (4)

Per molti anni il Sistema Americano di spionaggio internazionale è stato indicato come il Five-Eyes (5 occhi), composto da un accordo di condivisione di intelligence tra gli Stati Uniti d’America, Canada, Inghilterra, Australia e Nuova Zelanda. (5) Questo in realtà è piuttosto sbagliata.

Questo sistema dovrebbe effettivamente essere indicato come il sistema a sei occhi (six eyes) perché Israele figura totalmente coinvolta in questo discorso. Come è possibile? Semplicemente perché la NSA trasmette tutti i dati grezzi guadagnati da tutti i mezzi digitali, direttamente ad Israele a degli appaltatori privati ​​della difesa che sono in realtà i proprietari dell’intelligence Israeliana. Questo li rende l’unico paese con un sistema di Intelligence che ha, di fatto, il predominio su tutte le altre agenzie di intelligence del mondo, compreso naturalmente quello americano.

Tutto questo meccanismo naturalmente implica maggiore spionaggio di successo contro l’America e ha seriamente danneggiato l’effettiva sicurezza nazionale americana, ponendo oltretutto Israele in una posizione di privilegio rispetto alle intelligence del mondo interno.

 Questo permette ad Israele di raccogliere molte info sugli asset di interesse per ricattare cittadini americani quali i giudici della Corte Suprema, i membri del congresso, o alti funzionari che hanno scheletri che vogliono rimangano nell’armadio.
 Questo sistema fornisce una vasta raccolta di proprietà intellettuale di imprese private che può essere rubato, venduto e utilizzati per realizzare enormi profitti, altrimenti non possibile. La condivisione di Intelligence permette ad Israele di fornire alle aziende della difesa americana, o meglio alla miglior offerenti, tecnologia segreta, classificata. Ciò è già accaduto molte volte in passato, ad esempio con aziende private della difesa Israeliana che hanno venduto tecnologia americana e segreti sugli ICBM nucleari ai cinesi.
Chiamiamo questa massiccia infiltrazione e questo palese dirottamento dell’intelligence americana a favore di quella israeliana per quello che è:  si tratta niente di meno che un grave spionaggio contro tutti gli americani. Ma è anche da considerare come un TRADIMENTO.E chi sono i loro sostenitori? Sono i doppi cittadini Americani-Israeliani, i NeoCon in posizioni importanti di comando, le commissioni strategiche associate e i gruppi di riflessione, tutte aree che hanno prosciugato l’america a favore della loro fedeltà ad Israele.
E’ una realtà disgustosa quella per cui molte aziende americane che lottano ogni giorno legittimamente per ottenere successo siano state gravemente danneggiate e anche messe fuori dal mercato. Questo succede quando la NSA ruba i loro segreti commerciali e li invia ad Israele che provvede a renderli accessibili a concorrenti fraudolenti.
Queste fonti di intel fraudolente sono diventate estremamente redditizie e hanno ampliato il campo di applicazione a tal punto da essere diventate obbligatorie da avere in certi business.
I principali mass media (CMMM) sono di proprietà e/o controllate da società sioniste e servono solamente come propaganda per il governo americano. Non aspettatevi mai alcuna verità dai media. Si parla di tanto in tanto di fatti periferici ma mistificano sempre su questi temi per creare disinformazione e confondere le menti.
Quindi l’unico modo per informarsi alternativamente è attraverso i mezzi d’informazione su Internet e la comunicazione orale. Ora è il momento di iniziare a parlare ad amici e collaboratori di questa realtà che vede l’intelligence Americana completamente penetrata e dirottata da imprenditori israeliani che hanno ingannato e corrotto e comprato tutte le persone necessarie.
 Questo fatto deve essere portato all’attenzione di tutti e al Congresso degli Stati Uniti le persone si devono vergognare pubblicamente per il loro tradimento verso gli Stati Uniti.

Questo spionaggio israeliano all’interno dell’intellgence americana, oltre al dirottamento della NSA e di tutto l’apparato spionistico americano, è il reato più grave mai commesso contro gli Stati Uniti. Per eguagliare un tale atto, bisogna guardare al ruolo dei Sionisti, di primo piano, negli attacchi dell’11 Settembre (6). Ovviamente avendo i sionisti avuto accesso ai dati della NSA e non solo,  questo li ha aiutati nella gestione e realizzazione dell’operazione 11 Settembre.
 Questa condivisione di informazione ha inoltre fornito i mezzi per compromettere e ricattare tutti i membri più importanti dell’intelligence americana oltre ai funzionari del governo americano che avevano qualcosa da nascondere.

 Anche in Europa non se la passano bene, dato che questo stesso sistema internazionale di intelligence dirotta verso gli Israelini anche le informazioni che li riguardano. Questo produce effetti devastanti e profondi anche nell’economia Europea e nei loro sforzi di business e di tutela delle loro difese nazionali.


(1) http://reason.com/blog/2014/01/12/before-edward-snowden-there-was-william
(2) http://www.whistleblower.org/action-center/save-tom-drake
(3) http://rt.com/shows/sophieco/american-democracy-snowden-nsa-361/
(4) http://www.veteranstoday.com/2014/01/21/nsa-wire-for-hire/
(5) https://www.privacyinternational.org/blog/the-five-eyes-fact-sheet
(6) http://theinfounderground.com/smf/index.php?topic=5367.0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>